ACP > Editoria > Quaderni ACP > I primi mille > Investire nell’infanzia. La prospettiva economica e il caso italiano
Quaderni acp - 2017; 24(1): 25-30

Investire nell’infanzia. La prospettiva economica e il caso italiano

Professore Associato di Politica economica, Università Magna Graecia di Catanzaro

La ricerca economica mostra come l’investimento nel capitale umano, a partire dalla prima infanzia, produca un elevato rendimento sociale. La disponibilità di servizi per l’infanzia accresce l’occupazione femminile. Il ruolo del settore pubblico nel contrasto alla povertà economica, educativa e nella realizzazione di uguali opportunità di partenza, è motivato da ragioni di efficienza e di equità sociale. L’articolo esamina questi temi da una prospettiva economica, soffermandosi sul caso italiano.

According to recent economic research, investment in early childhood is rewarded by high economic and social payoffs. Furthermore, the provision of childcare services boosts female employment. There are, therefore, efficiency and equity reasons for fighting child poverty and educational disadvantages, pursuing equality in opportunities. This paper reviews the economic arguments for investing in human capital since early childhood, focusing on the Italian case.

I primi mille
Quaderni ACP
Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?