ACP > InformACP > Il Blog ACP > Vaccini. La Francia segue l’esempio italiano: dal 1° gennaio ne renderà obbligatori 11
12 Set 2017
stampa

Vaccini. La Francia segue l’esempio italiano: dal 1° gennaio ne renderà obbligatori 11

L’annuncio è stato dato dal ministro della Salute francese, Agnes Buzyn. “Lasceremo il tempo alle famiglie di organizzarsi perché fuori questione spingere le persone a vaccinarsi in fretta”, ha precisato. Ai tre vaccini già obbligatori in Francia (poliomielite, tetano e difterite) si dovrebbero aggiungere quelli raccomandati contro pertosse, morbillo, parotite, rosolia, epatite B, Haemophilus influenzae, pneumococco e meningococco C.

 

31 AGO – [Quotidiano SanitàLo aveva annunciato lo scorso giugno e oggi il ministro della salute francese, Agnes Buzyn, lo ha confermato: entro gennaio, in Francia, il numero di vaccini obbligatori sarà alzato da 3 a 11.

La Francia segue così l’esempio italiano, anche se si prende più tempo per farlo. “Lasceremo il tempo alle famiglie di organizzarsi perché è fuori questione spingere le persone a vaccinarsi in fretta”, ha precisato Buzyn nell’intervento a Cnews ripreso dall’Ansa. “L’idea – ha aggiunto il ministro francese – è che il 15% dei bambini (non vaccinati, ndr) che mettono in pericolo gli altri favorendo l’insorgere di epidemie che oggi provocano morti si organizzino per proteggere il resto della popolazione”.

Ad oggi, precisa l’Ansa, in Francia sono obbligatori 3 vaccini: quello contro la poliomelite, il tetano e la difterite. La decisione sarebbe quella di imporre gli otto vaccini che per il momento sono solamente raccomandati: contro pertosse, morbillo, parotite, rosolia, epatite B, Haemophilus influenzae, pneumococco e meningococco C.

31 agosto 2017
© Riproduzione riservata

 
Per approfondire su come affrontare la vaccine hesitancy
https://www.facebook.com/JAMAPediatrics/posts/10156576424944863

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?