ACP > Editoria > Quaderni ACP > Formazione a distanza > Comunicazione di diagnosi difficile… ma non solo
Quaderni acp - 2018; 25(2): 52-55

Comunicazione di diagnosi difficile… ma non solo

Momcilo Jankovic*, Michele Gangemi** - * Clinica Pediatrica dell’Università di Milano-Bicocca, Fondazione MBBM, Monza ** Pediatra, Verona

Come aiutare una famiglia con un figlio a cui abbiano diagnosticato una malattia potenzialmente mortale? Come aiutare i bambini e le loro famiglie ad affrontare la malattia e le relative terapie?
Definiamo come cattive notizie, secondo Buckman, “quelle che alterano drammaticamente e negativamente le prospettive future del paziente”. Questa definizione va contestualizzata in ambito pediatrico e in ottica sistemica.
Cercheremo di descrivere come il momento della comunicazione di diagnosi sia essenziale per la presa in carico del bambino e della sua famiglia. Data l’esperienza di uno degli Autori, ci soffermeremo particolarmente all’ambito oncologico, ma molte delle abilità e delle criticità presentate sono comuni alle malattie.

Formazione a distanza
Quaderni ACP
Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?