ACP > InformACP > Il Blog ACP > Essere separati da chi amano, la paura più grande dei bambini
14 Set 2018
stampa

Essere separati da chi amano, la paura più grande dei bambini

La separazione da chi amano è l’avvenimento più temuto dai bambini, soprattutto da quelli che vivono in zone di disagio o interessate da conflitti. Lynne Jones, una psichiatra infantile e scrittrice, ha raccolto le loro storie in una articolo pubblicato da Archives of Disease in Childhood [Epub ahead of print] PubMed PMID: 30104391)

06 SET – (Reuters Health) – Vivere in un campo profughi o essere assediati dalla guerra; può sembare strano, ma non sono le circostanze più temute dai bambini. La paura più grande è quella di essere separati dalle persone che ama. La risposta arriva proprio dai piccoli che si trovano nelle zone di guerra e nei campi profughi.

A raccogliere le loro testimonianze sulle paure è stata Lynne Jones, psichiatra infantile e scrittrice, che ha pubblicato un articolo su Archives of Disease in Childhood in cui ripercorre la sua esperienza con i bambini del Kosovo.“Dalla mia ricerca ho scoperto che i bambini che venivano separati dalle persone che amavano per periodi prolungati, anche se vivevano in comodità, avevano conseguenze psicologiche più gravi di quelli che vivevano con i genitori in stato di pericolo e sotto assedio”, sottolinea Jones.

“Una convinzione comune è che bisogna far parlare i bambini delle loro esperienze per aiutarli – aggiunge la psichiatra e scrittrice-. Alcuni vorranno parlare, ma altri non lo faranno. Dunque la regola è non forzare ma essere in grado di ascoltare quando vogliono parlare. Se li ascolti ti diranno di cosa hanno bisogno, anche se ogni bambino è diverso e ciò che funziona per uno non è detto che funzioni per un altro”.

Fonte: Archives of Disease in Childhood


Linda Carroll


(Versione italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

06 settembre 2018
© Riproduzione riservata

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?