ACP > InformACP > Il Blog ACP > Bimba colpita dal tetano: una minaccia reale
26 Giu 2019
stampa

Bimba colpita dal tetano: una minaccia reale

Bimba di 10 anni colpita da tetano, indagati i genitori: “Non era vaccinata. Condizioni gravi”

Una bambina di 10 anni residente in provincia di Verona è stata ricoverata nella rianimazione pediatrica dell’ospedale di Borgo Trento, dopo essere stata colpita da infezione da tetano. La bambina non risulterebbe vaccinata; quindi non era stata sottoposta alla profilassi antitetanica. L’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona ha confermato il ricovero della piccola, precisando che la prognosi è riservata.

“Si tratta del secondo caso di tetano tra i bambini, non vaccinati, in Italia, nel giro di breve tempo. Da ricordare che la diagnosi di tetano è una diagnosi clinica. Non ci sono test di laboratorio per confermare un’infezione da tetano. Bastano 2,5 ng/kg (1 ng = 0,000000001 gr) per uccidere una persona, ed è troppo poco anche per indurre il sistema immunitario a produrre gli anticorpi (le indicazioni del CDC)”, precisa il dott. Alberto Ferrando, medico pediatra. L’ACP sostiene e promuove le vaccinazioni nei bambini, uno strumento spesso cruciale per la salute e la stessa sopravvivenza nei minori, fino all’età adulta.

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?