ACP > InformACP > Il Blog ACP > Walter Ricciardi, OMS: “Il sistema sanitario è in crisi, se non si interviene presto”
26 Giu 2019
stampa

Walter Ricciardi, OMS: “Il sistema sanitario è in crisi, se non si interviene presto”

«Tempesta perfetta» con l’invecchiamento della popolazione, l’aumento delle malattie croniche e le difficoltà sociali
(Walter Ricciardi mercoledì 19 giugno 2019)

Oltre a quanto scritto da Walter Ricciardi, in questo articolo segnaliamo tre rapporti usciti nelle ultime settimane che confermano la crisi della sanità e un articolo pubblicato su “Salute internazionale” e relativo alla sanità privata:

Rapporto Osservasalute dell’Università Cattolica;

Rapporto Gimbe dell’omonima fondazione

Rapporto  Censis

Questi documenti sanciscono in modo inequivocabile le difficoltà di un Servizio sanitario in crisi, tra tagli, inadeguatezza gestionale e impossibilità di garantire servizi, in alcune regioni anche quelli essenziali.
Inoltre sembra essere in atto una strategia che punta a ridurre il “cosiddetto” welfare universale, dietro alla spinta dei veri regnanti del nostro tempo: i mercati e la finanza, attraverso liberalizzazioni e privatizzazioni. La salute, da un punto di vista del guadano economico, è un piatto ricco. “Si sta assistendo a una transizione graduale del comparto sanitario da un sistema in prevalenza pubblico a uno in prevalenza privato”, è il commento del dott. Alberto Ferrando, medico pediatra. “Anzi spesso ci viene detto che questa sia una scelta sensata, e necessaria, attraverso fondi integrativi e assicurazioni. Intanto, da vari anni, i politici tagliano i fondi per la sanità pubblica, quindi i servizi peggiorano, le condizioni in cui operano i sanitari diventano sempre più difficili e, inevitabilmente, i rischi di errori gravi aumentano, aumenta l’insoddisfazione e il “burn out”, ovvero un deterioramento dell’impegno nei confronti del lavoro.

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?