ACP > Editoria > Quaderni ACP > Aggiornamento Avanzato > Sport therapy: allenamento di precisione dalla diagnosi al termine del trattamento oncologico in bambini e adolescenti con emopatia malign
Quaderni acp - 2019; 26(6): 251-253

Sport therapy: allenamento di precisione dalla diagnosi al termine del trattamento oncologico in bambini e adolescenti con emopatia malign

Clinica Pediatrica dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, Centro Maria Letizia Verga, Fondazione Monza e Brianza per la mamma e il suo bambino, ASST San Gerardo di Monza

Nei primi anni di vita e durante l’adolescenza, l’attività fisica è cruciale per un buono sviluppo delle capacità motorie. E lo è ancor di più per quei bambini e ragazzi costretti a terapie antitumorali e quindi a lunghe fasi di ricovero (spesso allettati) e prolungati periodi di inattività fisica.
Il progetto di ricerca Sport therapy nasce proprio con lo scopo di dimostrare che, attraverso un’attività fisica mirata somministrata dal medico dello sport in collaborazione con il pediatra emato-oncologo, è possibile favorire il pieno recupero di questi pazienti, scongiurando l’elevato pericolo di patologie croniche legate alla sedentarietà e permettendo loro di reinserirsi al meglio, una volta guariti, nella propria comunità di appartenenza (scuola, sport e relazioni sociali).
Il progetto di ricerca Sport therapy nasce all’interno del Centro Maria Letizia Verga presso la Clinica Pediatrica dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, Fondazione Monza e Brianza per la mamma e il suo bambino, ASST San Gerardo di Monza.
Qui, ogni anno, vengono curati circa 80 bambini e adolescenti affetti da leucemia, linfoma o patologie del sangue che portano a trapianto di midollo osseo.

In the early years of life and during adolescence, physical activity is crucial for good development of motor skills. It is even more so for those children and young people who are forced to undergo anti-cancer therapies and therefore undergo long periods of hospitalization (often bedridden) and prolonged periods of physical inactivity.
The research project “Sport therapy” was born with the aim of demonstrating that, through targeted physical activity administered by the sports physician in collaboration with the pediatrician hematologist, it is possible to facilitate the full recovery of these patients, avoiding the high risk of chronic diseases related to a sedentary lifestyle and allowing them to better reintegrate, once healed, in their community of origin (school, sport and social relations). The research project “Sport therapy” was born within the Maria Letizia Verga Center at the Pediatric Clinic of the University of Milan Bicocca, at the Foundation for the Mother and Her Child, San Gerardo Hospital in Monza. Every year, around 80 children and adolescents with leukemia, lymphoma or blood disorders leading to bone marrow transplantation are treated here.

Aggiornamento Avanzato
Quaderni ACP
Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?