ACP > Editoria > Pagine Elettroniche dei Quaderni ACP > L'articolo del mese > Influenza della comunicazione genitore-medico sulla prescrizione di antibiotici in bambini con infezioni delle vie respiratorie
Pagine Elettroniche dei Qacp - 2020; 27(1): am.1

Influenza della comunicazione genitore-medico sulla prescrizione di antibiotici in bambini con infezioni delle vie respiratorie

Le infezioni acute delle vie respiratorie (RTI) nei bambini costituiscono un motivo comune di prescrizione di antibiotici, influenzata dalle aspettative dei genitori che tuttavia preferiscono per lo più evitarne l’ utilizzo. Questo studio mira a valutare l’ influenza della comunicazione genitore-pediatra sulla prescrizione di antibiotici per le RTI. È stata utilizzata l’ analisi di alcune visite pediatriche video-riprese da cui è stato sviluppato uno schema per esaminare come pratiche di comunicazione tra genitori e medici correlavano con strategie di trattamento con o senza antibiotico. L’ analisi ha mostrato che raramente la comunicazione con i genitori implicava un’ aspettativa di prescrizione di antibiotici da parte di questi, e i medici generalmente ponevano, più o meno implicitamente, una diagnosi di infezione virale, raccomandando strategie di trattamento senza antibiotici. In una minoranza di casi, in cui i comportamenti di comunicazione con i genitori implicavano un’aspettativa da parte di questi ultimi di prescrizione antibiotica, questi di solito non venivano prescritti, e quando i medici prescrivevano antibiotici, lo facevano per preoccupazione riguardo alcuni sintomi o segni (dolore toracico, muco giallastro, febbre protratta, alterazioni all’ auscultazione del torace, membrane timpaniche arrossate o protrudenti). In conclusione, è stata riscontrata una scarsa correlazione tra la comunicazione con i genitori e la prescrizione di antibiotici, e laddove gli antibiotici venivano prescritti, ciò era associato alle preoccupazioni dei medici riguardo sintomi e segni clinici.

Influence of parent-doctor communication on the prescription of antibiotics in children with respiratory tract infections
Acute respiratory tract infections (RTI) in children are a common reason for prescribing antibiotics, influenced by parents’ expectations, even if they mostly prefer to avoid them. Present study aims to examine the influence of parent-pediatrics communication on antibiotics prescription for RTI. Analysis of some video-filmed pediatric visits was used, and a scheme was developed to examine how communication practices between parents and doctors correlate with treatment strategies with or without antibiotics. The analysis showed that communication with parents rarely implied an expectation of antibiotic prescription, and doctors generally made a diagnosis of viral infection more or less implicitly, recommending treatment without antibiotics. In a minority of cases, where communication behaviors with parents implied an expectation on antibiotics prescription, they were usually not prescribed. Furthermore, when doctors prescribed antibiotics, they did because of certain symptoms or signs (chest pain, discolored phlegm, prolonged fever, abnormal chest sounds, or pink / bulging ear drums). In conclusion, there was little correlation between communication with parents and prescription of antibiotics. Rather, where antibiotics were prescribed, it was associated with doctor’s concerns about symptoms and clinical signs.

L'articolo del mese
Pagine Elettroniche dei Quaderni ACP
Bimestrale di informazione politico culturale e ausili didattici dell'Associazione Culturale Pediatri

Open access
La rivista aderisce agli obiettivi di diffusione gratuita online della letteratura medica

Indicizzata in SciVerse Scopus e in Google Scholar

Quaderni acp
ISSN: 2039-1382

Pubblicazione iscritta nel registro Nazionale della Stampa n° 8949 ® ACP

Se non hai trovato quello che volevi effettua una ricerca.


Tutto il sito    Quaderni ACP Newsletter Pediatrica PUMP
  

stampa

Nessun commento, vuoi essere il primo?